Festival

di letteratura di montagna, viaggio, avventura

 

Serge Latouche insegna la decrescita

Sabato, 28 Giugno 2008

Serge Latouche insegna la decrescita Quest’oggi Serge Latouche, il celebre teorico della Decrescita, ha regalato al pubblico due momenti  di profonda riflessione critica, accompagnato dal suo immancabile sorriso di speranza.

In mattinata, nel corso dell'aperitivo con l'autore", si è confrontato con Marco Rovelli in un incontro sui temi della sicurezza sul lavoro, tossicodipendenza da consumo e crisi dell’attuale sistema economico.

In occasione del secondo incontro il politologo Marco Revelli e l’architetto Valeria Cottino,  hanno presentato nella  sala gremita della Società Operaia il progetto della borgata di Paraloup in provincia di Cuneo:  un tentativo di recupero della tradizione locale (già simbolo storico della Resistenza partigiana), fondata sulla bioarchitettura e il recupero della dimensione collettiva.


Una proposta simile alla lotta sostenuta dagli ecovillaggi, progetti alternativi di una (R)esistenza economica.  Sono questi i “monasteri del terzo millenio”, come afferma Pallante, che cercano di incarnare l’utopia concreta di uno stile di vita sostenibile con una filosofia ispirata ai principi della Decrescita.  “La società è schiava dell’ eteronomia e del mercato mondiale e la sfida della decrescita è quella di emancipare l’umanità dalla dipendenza dai consumi, causa principale del malessere contemporaneo diffuso”.


Latouche , insomma, analizza i cambiamenti del mondo e propone alternative realizzabili per un futuro più sereno.

 
Contatti Facebook Twitter YouTube
 

LetterAltura è patrocinata e sostenuta da
 

All rights reserved © 2007-2010 Associazione Culturale LetterAltura
Associazione con personalità giuridica privata - Determinazione Regione Piemonte n° 169 del 20/03/2013
Privacy | Disclaimer | P. IVA IT02052260037 | c/o Hotel Il Chiostro • via Fratelli Cervi, 14 • 28921 Verbania (VB) | tel. 0323 581233