Festival

di letteratura di montagna, viaggio, avventura

 

Simboli e archetipi della montagna nelle parole di Carlo Grandi

Giovedì, 26 Giugno 2008

Simboli e archetipi della montagna nelle parole di Carlo Grandi Nel Parco di Villa Pariani, a due passi dal Lago, Carlo Grandi ha mostrato oggi attraverso le sue parole e il confronto con Mirella Tenderini la montagna e i numerosi archetipi che essa racchiude.

Giornalista e scrittore, Grandi ha illustrato il suo "vivere" la montagna con grande sentimento, il suo "percepirla" come scrigno ricco di simboli che da sempre ci appartengono. Uno tra tutti il lupo, animale che nella montagna trova il suo luogo d'eccellenza, animale simbolo della dicotomia tra idividualismo e ricerca del contatto, simbolo ambivalente di molti uomini che ricercano la propria identità e necessitano comunque del gruppo.

La montagna è invece descritta da Grandi come il simbolo del riscatto, l'essenza della vita e non semplicemente un fondale di carta pesta sul quale si sviluppano scene quotidiane. La montagna diventa protagonista del suo ultimo libro "Terre alte. Il libro della montagna" vissuta non come luogo fisico ma come paesaggio interiore dove ogni elemento si carica di significato: la pietraia diventa il luogo delle mille direzioni e quindi dello smarrimento, la forra il passaggio obbligato che porta a qualcosa di nuovo e la salita come il distacco. Grandi invita a vivere la montagna con grande passione e semplicità, a carpire quei simboli che da sempre ci appartengono e dei quali forse abbiamo perso qualche traccia.

 
Contatti Facebook Twitter YouTube
 

LetterAltura è patrocinata e sostenuta da
 

All rights reserved © 2007-2010 Associazione Culturale LetterAltura
Associazione con personalità giuridica privata - Determinazione Regione Piemonte n° 169 del 20/03/2013
Privacy | Disclaimer | P. IVA IT02052260037 | c/o Hotel Il Chiostro • via Fratelli Cervi, 14 • 28921 Verbania (VB) | tel. 0323 581233