Festival

di letteratura di montagna, viaggio, avventura

 

Mino Milani: "mai stato il primo della classe"

Giovedì, 26 Giugno 2008

Mino Milani: Mino (Guglielmo) Milani parla con i bambini che si sono riuniti nella sala ragazzi della biblioteca civica Pietro Ceretti. A loro racconta della sua infanzia, del suo rapporto con la scuola (non è mai stato il migliore della classe), dei libri che ama leggere (il suo preferito è “Cuore di tenebra” di Conrad) e dei libri che ha scritto.


Milani cerca di spronare i bambini a fare domande e, raccontando storie divertenti, ci parla anche dei suoi libri: il primo libro che scrisse, all’età di quattordici anni, e che fece leggere solo alla madre, “Quattro Soldati”; il libro che ha avuto più successo “Efrem”; il libro che per primo venne pubblicato, “Il cuore sulla mano”.


Durante quest’ora ha fatto sorridere i bambini raccontando delle vicende personali, paragonando il suo nome a un panda, infatti entrambi sono in via di estinzione, benché solo il panda sia protetto, e raccontando la sua paura per le vipere e la sua grande passione per le montagne ricambiata da molti dei bambini presenti in sala.


Alla fine dell’incontro Mino Milani saluta tutti con due raccomandazioni: passare una notte sotto le stelle e farsi insegnare dai propri genitori a bere il vino, poiché  anche lui ne produce.

 
Contatti Facebook Twitter YouTube
 

LetterAltura è patrocinata e sostenuta da
 

All rights reserved © 2007-2010 Associazione Culturale LetterAltura
Associazione con personalità giuridica privata - Determinazione Regione Piemonte n° 169 del 20/03/2013
Privacy | Disclaimer | P. IVA IT02052260037 | c/o Hotel Il Chiostro • via Fratelli Cervi, 14 • 28921 Verbania (VB) | tel. 0323 581233