Festival

di letteratura di montagna, viaggio, avventura

 

ALPINISTI CIABATTONI: UN MENU’ DA “ASCOLTARE” E BUONA MUSICA DA “GUSTARE”

Lunedì, 12 Maggio 2008

ALPINISTI CIABATTONI: UN MENU’ DA “ASCOLTARE” E BUONA MUSICA DA “GUSTARE”

Dopo il successo della performance del Presidente Ravaioli alla Fabbrica di Carta, gli eventi legati ad “Alpinisti ciabattoni” proseguono numerosi.

Ecco le date da segnare in calendario:

Venerdì 16 maggio alle ore 20.00 presso il Ristorante "Croce Bianca" ad Omegna verrà servito un “Menù dei Ciabattoni”, ispirato alle pietanze citate nel corso del romanzo. Si parte con “un po’ de salame ed ovi al foglietto”, si prosegue con “Ossobuco un po’ al dente” per finire con “un bel piatto di crema vaniglia gialla e spumante”. Nel corso della cena alcuni commensali leggeranno, all’arrivo delle portate, i brani che le vedono protagoniste. Così Elena Poletti, una degli organizzatori, racconta com’è nata l’idea della cena: “Leggendo e ascoltando, e constatando che i due Ciabattoni nella loro escursione cusiana dedicano la maggior parte del tempo al mangiare (non sempre bene, anzi...), a me ed al mio caro consorte Ecclesia, che lavora nel "settore" dell'accoglienza turistica è venuta l'idea di proporre un menù dei Cabattoni, ispirato alle pietanze citate nel corso del romanzo (ovviamente, con qualche "licenza" volta a rendere mangiabile anche ciò che per Gaudenzio e Martina mangiabile non fu!). Interpellato quindi il cognato Lucio (professione: cuoco) è nato il menù dei Ciabattoni, che verrà servito presso il Ristorante "Croce Bianca" ad Omegna nel salone vista lago (ma chi preferisce, proprio come Gaudenzio e Martina, potrà tranquillamente voltare le spalle al lago e concentrarsi su ciò che c'è nel piatto)”.

Domenica 18 maggio alle ore 16.30 l’appuntamento è a Villa Giulia, Pallanza, per “Salotto Ottocento – pagine pianistiche con i maestri Antonello Gotta e Sandro Leone”. Verbania Musica collabora con il progetto promosso da LetterAltura e dal Sistema Bibliotecario del Vco dedicando l’incontro alla musica “alla moda” in quel periodo. Come spiegano gli organizzatori “Essa non fa da semplice sostegno a letture dal romanzo, ma ricrea l’ambiente del salotto ottocentesco, in cui il pianoforte con le sue voci e sonorità poteva trasportare gli ascoltatori dalla rêverie al melodramma, dal malinconico notturno allo scatenato cancan”.

La lettura condivisa di "Alpinisti Ciabattoni" fa parte di "Qui comincia la lettura...", un'iniziativa del Festivaletteratura di Mantova promossa nella nostra provincia da Lago Maggiore LetterAltura con la collaborazione del Sistema Bibliotecario del Verbano Cusio Ossola.

 
Contatti Facebook Twitter YouTube
 

LetterAltura è patrocinata e sostenuta da
 

All rights reserved © 2007-2010 Associazione Culturale LetterAltura
Associazione con personalità giuridica privata - Determinazione Regione Piemonte n° 169 del 20/03/2013
Privacy | Disclaimer | P. IVA IT02052260037 | c/o Hotel Il Chiostro • via Fratelli Cervi, 14 • 28921 Verbania (VB) | tel. 0323 581233