Festival

di letteratura di montagna, viaggio, avventura

 

La montagna on line

Parlando di rete

a cura di Silvia Zanetta

Sabato, 25 Giugno 2011

La montagna on line A chi ci rivolgiamo? Con questa domanda Daniela Fornaciarini, giornalista radiofonica passata alla rete, ha aperto l'incontro di ieri, venerdì 24 giugno 2011 alle ore 18.30, dedicato alla montagna on line e lo ha fatto rivolgendo la parola a Luca Lorenzini, direttore del portale di cultura alpina DiscoveryAlps, a Vinicio Stefanello, direttore del portale PlanetMountain, a Maurizio De Mattei, presidente di un'associazione che della rete ha fatto il principale canale di comunicazione e confronto e a Paolo Cognetti, curatore di un blog.

Ma a chi si rivolgono coloro che in rete trattano i temi della montagna? A coloro che amano le ardue imprese sulle vette del mondo? A coloro che amano i trenini rossi che attraversano le Alpi? A coloro che amano la fatica di una salita? A coloro che ogni giorno la vivono con le sue bellezze e le sue difficoltà? La risposta è...a tutti. La montagna che vive on line ha la forza di raggiungere coloro che la montagna la sognano e coloro che la vivono. La rete ha dato alla montagna la possibilità di non staccarsi da essa ma di continuare a viverla utilizzando un media "di servizio".

E se da un lato forse con il web la comunicazione si è dovuta sottomettere al concetto di quantità e velocità a scapito della qualità, come sottolinea Paolo Cognetti, è anche vero che la quantità di informazioni circolanti nella rete dedicata alla montagna e l'elevato numero di "lettori virtuali" ne confermano l'interesse e la validità. Così da questo incontro emergono numerose sfaccettature della montagna on line, di questa presenza di "mondo" nella rete.

Per De Matteis la rete ha la funzione primaria di sfalsare i falsi miti e restituire alla montagna la sua identità vera, valorizzando l' essere e il fare delle persone che la abitano.

Per Vinicio Stefanello la rete non ha cambiato la montagna ma ha contribuito a farla conoscere a tutti e soprattutto parlando di alpinismo, oggi, è possibile conoscere quasi in tempo reale il pensiero degli scalatori durante le loro spedizioni.

Per Luca Lorenzini la rete è invece un'opportunità per ridurre una distanza, una marginalità che ha caratterizzato la montagna negli ultimi decenni.

 
Contatti Facebook Twitter YouTube
 

LetterAltura è patrocinata e sostenuta da
 

All rights reserved © 2007-2010 Associazione Culturale LetterAltura
Associazione con personalità giuridica privata - Determinazione Regione Piemonte n° 169 del 20/03/2013
Privacy | Disclaimer | P. IVA IT02052260037 | c/o Hotel Il Chiostro • via Fratelli Cervi, 14 • 28921 Verbania (VB) | tel. 0323 581233