Festival

di letteratura di montagna, viaggio, avventura

 

L’anima a Dio agla racumandi

Lunedì, 2 Agosto 2010

L’anima a Dio agla racumandi

Mostra sulle testimonianze storiche, artistiche e culturali della religiosità popolare di un tempo.

All’Opera Pia Ferrario di Crealla (VB). L’esposizione, inaugurata il 18 luglio in occasione del week end di LetterAltura a Cannobio e Valle Cannobina,  sarà visitabile fino al 29 agosto dalle 15.00 alle 17.00.

La visita può continuare al di fuori della sala espositiva, nelle vie del piccolo borgo di Crealla, alla scoperta delle testimonianze della religiosità popolare del passato.

I principali luoghi da visitare sono oltre dieci: le nicchie dipinte (nel 1850 e 1852) all'Opera Pia Ferrari, il dipinto Madonna con Bambino, il dipinto Pietà di Cannobio (1857) sulla casa parrocchiale, la stessa Chiesa di San Pietro (costruita fra il 1758 e il 1769), la madonna di Re e Pietà di Cannobio (1850), il dipinto in una piccola nicchia ai balanditt della Madonna di Re (restaurata nel 1954), la cappella di Piana di Cima (1952), un altro dipinto di Madonna con Bambino del XIX secolo in centro paese, il dipinto Madonna dei Sette Dolori in prossimità della sagrato, la cappella della Madonna di Re (XVIII secolo), le cappelle lungo la mulattiera per Ponte di Falmenta, una dedicata alla S. Pietà di Cannobio (1850) e l'altra costruita nel 1840 detta "di Fondo", le cappelle verso Luera: prima quella di "Daura" eretta nel 1860 per volere di Lorenzo Ferrari e poi quella di Luera che purtroppo è oramai in rovina.

Per informazioni www.crealla.it


 
Contatti Facebook Twitter YouTube
 

LetterAltura è patrocinata e sostenuta da
 

All rights reserved © 2007-2010 Associazione Culturale LetterAltura
Associazione con personalità giuridica privata - Determinazione Regione Piemonte n° 169 del 20/03/2013
Privacy | Disclaimer | P. IVA IT02052260037 | c/o Hotel Il Chiostro • via Fratelli Cervi, 14 • 28921 Verbania (VB) | tel. 0323 581233