Festival

di letteratura di montagna, viaggio, avventura

 

Donne e Madonne nei Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia

Lunedì, 26 Luglio 2010

Donne e Madonne nei Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia

Mostra fotografica – Cappella Nuova al Sacro Monte di Orta (NO).

 

La mostra, inaugurata il 5 marzo dall'Ente di Gestione delle Riserve Naturali Speciali del Sacro Monte di Orta, del Monte Mesma e del Colle della Torre di Buccione a Novara, è stata realizzata in collaborazione con il Centro di Documentazione dei Sacri Monti, Calvari e Complessi devozionali europei . 36 fotografie dell’architetto Pier Ilario Benedetto dedicate alla Madonna ma anche a figure di sante o donne di cui narrano i Vangeli. Le fotografie ripropongono le poliedriche interpretazioni della bellezza femminile raffigurata dai vari artisti che hanno lavorato all'edificazione dei Sacri Monti. Attraverso i movimenti, i gesti e gli sguardi, Pier Ilario Benedetto ci ha restituito l'autenticità di una condizione interiore, indagando se ci sia un confine tracciabile tra sacro e terreno.

La figura della Vergine nei Sacri Monti è da sempre oggetto di profonda devozione anche in quei complessi consacrati a un altro santo, come Orta o Arona, dedicati rispettivamente a San Francesco e a San Carlo. Il culto della Beata Vergine ha origini antichissime e si esprime sia come omaggio all'eccezionale dignità e santità di Maria, Madre di Dio, sia attraverso l’invocazione fiduciosa alla sua intercessione presso Gesù Cristo, suo figlio e unico mediatore tra uomo e Dio. Madre di Gesù, e anche madre di ogni cristiano, per Lei si nutre un sentimento di tenerezza, di amore e di fiducioso abbandono; le sofferenze umane giungono a Lei che le comprende e ne prova pietà.

La casa, il fuoco, l’ago, il gomitolo, il letto, il libro, la chiacchiera e il bisticcio sono parte di un universo femminile che popola la quotidianità dei Sacri Monti. Che cosa dunque separa le donne dalle Madonne, nell’universo scultoreo dei Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia? Le trentasei fotografie di Pier Ilario Benedetto, attraverso i colori, i veli celesti e le vesti sgualcite, attraverso occhi e gesti, colmi di umanità santa, hanno colto proprio questo: il confine non tracciabile tra il santo e il terreno.

La mostra è aperta fino al 15 agosto

Ingresso gratuito
 
Contatti Facebook Twitter YouTube
 

LetterAltura è patrocinata e sostenuta da
 

All rights reserved © 2007-2010 Associazione Culturale LetterAltura
Associazione con personalità giuridica privata - Determinazione Regione Piemonte n° 169 del 20/03/2013
Privacy | Disclaimer | P. IVA IT02052260037 | c/o Hotel Il Chiostro • via Fratelli Cervi, 14 • 28921 Verbania (VB) | tel. 0323 581233